Sono esperta in diritto di famiglia e minorile e seguo cause di separazione, divorzio, responsabilità genitoriale, coppie di fatto, cause di adottabilità e affidamento dei minori avanti al Tribunale per i Minorenni.
Svolgo attività di consulenza legale nell’ambito del progetto Tratta del Comune di Milano fornendo consulenza alle vittime di traffico e grave sfruttamento sessuale.
Sono iscritta alle liste per svolgere il ruolo di curatore speciale del minore nei procedimenti civili di adozione o di elevata conflittualità genitoriale.
In qualità di formatrice tengo incontri, seminari e corsi di formazione sui diritti delle donne con particolare riferimento al tema della violenza diretta e assistita.
Avendo maturato un’importante esperienza in diritto del lavoro presso lo studio legale Paganuzzi mi occupo di cause di lavoro che riguardano licenziamenti, mansioni, qualificazione del rapporto, mobbing.
Presiedo l’associazione di volontariato Avvocati per Niente Onlus (www.avvocatiperniente.it) e sono socia della Camera Minorile (www.cameraminorile.it).
Faccio parte della rete di Radio Mamma (www.radiomamma.it) nella profonda convinzione che competenza, capacità di accoglienza e ascolto siano caratteristiche imprescindibili per svolgere la professione di avvocato.

 

 

PRATICA COLLABORATIVA

La pratica collaborativa è caratterizzata dal lavoro di squadra di vari professionisti -avvocati, commercialisti ed esperti di relazioni familiari- che hanno ricevuto una comune formazione e rispettano regole condivise di comportamento per consentire alle parti in conflitto di raggiungere soluzioni concordate.

Ogni parte è assistita nel percorso dal proprio avvocato e la procedura è improntata a tecniche di comunicazione, ascolto attivo e negoziazione (www.praticacollaborativa.it).

Il metodo della pratica collaborativa presuppone la volontà di METTERSI IN GIOCO nel rispetto di regole condivise, trasparenti, collaborative.

Assistere coppie con il metodo della PRATICA COLLABORATIVA mi ha permesso di sperimentare concretamente le enormi RISORSE PERSONALI che ogni soggetto della coppia riesce a utilizzare per raggiungere un RISULTATO CONDIVISO.

Tali risorse emergono proprio dalla fatica del confronto che mette a dura prova le reciproche capacità di ascolto ed empatia. Tuttavia la creazione di una SQUADRA DI PROFESSIONISTI che supporta la coppia durante il difficile, e talvolta estenuante, momento della separazione consente proprio di non mollare, di RESISTERE, di fare quadrato quando si pensa di non farcela più. La persona sente in ogni momento il SOSTEGNO del proprio avvocato con il quale si confronta sia prima sia dopo l’incontro e sa di poter contare sull’esperto neutrale che, a seconda delle necessità, interviene con COMPETENZA e SENSIBILITA’.

Il metodo della pratica collaborativa permette di realizzare, con l’aiuto di tutti, un accordo condiviso e lungimirante che mette al centro il BENESSERE PSICO FISICO DEI FIGLI e considera tutti gli INTERESSI di ogni componente della famiglia.

PUBBLICAZIONI

  • Ingrascì “Le responsabilità penali nel diritto di famiglia” (G. Giappichelli Edizioni professionali 2004
  • Ingrascì “Il minore e il suo processo” (G. Giappichelli Edizioni professionali 2005)

PARTECIPAZIONE A SEMINARI, CONFERENZE E CONVEGNI IN QUALITA' DI RELATRICE

  • Violenza domestica, intrafamiliare e di genere “ presso Consultorio di Magenta- Aprile 2015 – Corso di formazione per la polizia locale organizzato da Comune di Milano, Cooperativa Lotta contro l’emarginazione, Fondazione San Carlo – Novembre 2014
  • “Il contesto giuridico e normativo dello sfruttamento” – Corso di formazione per la polizia locale organizzato da Comune di Milano, Cooperativa Lotta contro l’emarginazione, Fondazione San Carlo – Novembre 2014
  • “La Convenzione di Istanbul: principi e obiettivi”–  Corso di formazione “Violenza contro le donne: strumenti possibili di tutela” organizzato da Avvocati per Niente Onlus – Ottobre 2014
  • ” La violenza tra pari e reati commessi mediante i social network” – Progetto di formazione degli educatori per i minori organizzato da Consorzio Farsi Prossimo – Aprile 2013
  • “Con quali parole” –  Progetto contro la violenza domestica “Questo non è Amore” organizzato da Caritas – Marzo 2013
  • “Quando termina la convivenza: aspetti legali e psicologici” – Ciclo di incontri in collaborazione con la psicopedagogista dott.ssa Chiara Corte Rappis presso lo Spazio Eterotopico. Novembre 2012 – Febbraio 2013
  • “La Costituzione: diritti e doveri spiegati ai ragazzi” – Progetto Insegnare la Costituzione presso Scuola media Ricci e Scuola Media Verdi organizzato da Camera Minorile – Febbraio 2013/Aprile 2014
  • “Difesa diritti delle donne: violenza domestica e stalking, mobbing e discriminazione, tribunale per i minorenni e rapporti con i figli” – Ciclo di incontri presso il Centro medico Sant’Agostino – Maggio 2012
  • “Responsabilità civile e penale degli insegnanti” – Progetto presso Istituto Cavalieri organizzato da Avvocati per Niente Onlus Marzo 2011
  • “Violenza domestica, tutela penale dei minori e ordine di protezione” – Camera penale di Sondrio
  • “Corso sull’Affido Familiare – Corso Mamma Amica” – Corsi di formazione per genitori affidatari organizzati dall’associazione Albero della Vita Onlus. 2006-2007

COLLABORAZIONI

Alessandra Doneda, counsellor

Alessandra Doneda, counsellor, formatrice al counselling e mediatrice familiare, fa parte della scuola e della sezione counselling del Centro Milanese di Terapia della famiglia ed è formata secondo la sistemica del Milan Approach®.

Collabora con Caritas Ambrosiana, con l’associazione Fata Balossa e l’ass. Giovanni Chindemi.

Si occupa del benessere delle persone, delle coppie, delle famiglie e dei gruppi.

Un campo di interesse particolare è quello della scuola, in particolare dei DSA (disturbi specifici dell’apprendimento). Supporta le famiglie ed i ragazzi con DSA e BES nell’uso di metodi compensativi, nella personalizzazione dei metodi di apprendimento e nell’attuazione dei piani didattici personalizzati. Conosce le applicazioni software utili per l’apprendimento sia in ambiente PC che Mac.

Affronta il tema delle DSA in modo globale, non limitandosi ai loro aspetti deficitari, ma cercando di valorizzare le diverse capacità, avendo l’autostima come punto di riferimento e il benessere generale della persona e della famiglia come obiettivo. Per questa ragione il supporto si  indirizza agli aspetti compensativi più che a quelli riabilitativi, anche nella gestione dei rapporti con la scuola.

Svolge attività di ricerca qualitativa sugli effetti dell’utilizzo dell’informatica a scuola.

alessandradone@gmail.com

cell: 3494300767